Berlusconi e Baget Bozzo/ “Perdo un amico e un consigliere prezioso”

Pubblicato il 8 maggio 2009 13:20 | Ultimo aggiornamento: 9 maggio 2009 12:57

“Mi manchera’ l’amico, il confidente, il consigliere, che ascoltavo piu’ di ogni altro e che sentivo aderire intimamente a tutti i miei pensieri e a tutte le mie intuizioni. D’ora in avanti mi manchera’ per le scelte importanti da assumere in un tempo in cui il suo pensiero lucido, forte e profondo, sarebbe stato per me un conforto e un punto di riferimento fondamentale. Con la sua scomparsa avverto non solo un grande dolore ma anche un vuoto e una mancanza che sara’ difficile colmare”. Lo afferma in una nota il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi. “E’ morto don Gianni Baget Bozzo – sottolinea – il nostro amatissimo don Gianni. L’amico, di grande tempra intellettuale e spirituale, che ha accompagnato, fin dai primi passi, la nostra avventura di popolo. L’incontro con Forza Italia ha segnato ed attraversato gli ultimi, luminosi e fecondi vent’anni di vita di questo grande sacerdote, intellettuale e testimone del ‘900 e della realta’ contemporanea. Con la pietas del cristiano di fronte alle tragedie della storia. Pochi – prosegue il premier – ricordano le sue avventure spirituali, le associazioni di fedeli che aveva guidato con rara sensibilita’: don Gianni era un mistico che portava il peso della sua grandezza in un periodo storico spesso dominato dalla mediocrita’. Ma Gianni, il nostro Gianni, non era amaro con il mondo, che amava”.

.