Berlusconi “espelle” l’Udc: “Fuori tutti i centristi dalle Giunte di Regioni e Province”

Pubblicato il 10 Febbraio 2011 18:41 | Ultimo aggiornamento: 10 Febbraio 2011 18:42

Silvio Berlusconi

ROMA – Il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, parlando con alcuni presidenti di Regioni e Province del Pdl, è stato categorico: gli esponenti dell’Udc devono uscire da tutte le giunte che governiamo noi. ”Ho tollerato ogni tipo di attacco politico – avrebbe detto il premier ai responsabili degli enti locali targati Pdl – ma ora gli attacchi sul piano personale e privato non posso davvero sopportarli più”.

Quindi, raccontano alcuni di questi amministratori, l’ordine di scuderia e’ quello di far uscire da tutte le giunte gli esponenti centristi. Tra le Regioni al lavoro c’è la Campania. In una riunione a Montecitorio con, tra gli altri, il coordinatore regionale del Pdl, Nicola Cosentino e il governatore Stefano Caldoro, si è fatto il punto su tutti i componenti delle giunte dell’Udc che sono stati in parte sostituiti oppure hanno accettato di passare con il Pdl.

”Molti esponenti centristi – racconta un deputato del Pdl coinvolto nella riunione, hanno già fatto il salto decidendo di stare con noi piuttosto che abbandonare definitivamente l’incarico amministrativo”.