Berlusconi omaggia Fede: “Mio alleato nella lotta al comunismo”

Pubblicato il 13 Ottobre 2010 2:15 | Ultimo aggiornamento: 13 Ottobre 2010 2:17

Silvio Berlusconi

Doveva rimanere a “riposo assoluto” per qualche giorno, ma il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi non ha resistito al gusto della telefonata per elogiare Emilio Fede ed attaccare sinistra e magistratura.

Intervenendo telefonicamente a ‘Vite Straordinarie’, trasmissione di rete4, il premier ha salutato Emilio Fede, ospite della puntata, chiedendogli di ”lavorare un po’ meno”, di lasciare un po’ più di spazio ai giovani, perché – ha aggiunto ridendo – ”dei vecchi ancora attivi ne basta uno e sono io”.

”Emilio ama l’Italia come me e non voleva e non vuole vederla governata dagli eredi del comunismo” ha aggiunto Berlusconi che non ha mancato pero’ di dedicare una stoccata alla sinistra e ai pm ‘politicizzati’.

Secondo il premier, infatti, Fede, da sempre ”è stato sostenitore per le mie battaglie da imprenditore prima e da politico poi, contro una sinistra che dice che è cambiata ma che è invece sempre la stessa; che aggredisce gli avversari e si giova di magistrati politicizzati per ribaltare il consenso popolare dato ad altri”. ”Anche con Bersani – ha aggiunto – la sinistra resta illiberale”.