Berlusconi su Twitter: “Povero Bersani, non gliene va mai una dritta”. Ma era un falso

Pubblicato il 16 Dicembre 2010 16:14 | Ultimo aggiornamento: 16 Dicembre 2010 16:14

Silvio Berlusconi

Fra le migliaia di utenti che hanno seguito su Internet l’intensa giornata politica del 14 dicembre sulla fiducia al Governo, un profilo di Twitter è stato particolarmente solerte nel commentare passo passo le vicissitudini di Camera e Senato. L’utente Silvio Berlusconi (@palazzochigi) ha infatti postato oltre una trentina di messaggi: sullo sfondo della sua pagina Palazzo Chigi, i link di riferimento sono quelli del Governo e la foto dell’account è quella di Berlusconi.

I tweet, ovviamente, sono scritti in prima persona dallo stesso premier. Ci sono asserzioni sulle prossime mosse della maggioranza (“Oggi apriamo una stagione nuova per la politica italiana, come presidente non sfiduciato intraprenderemo nuove vie apriremo ai moderati”), sberleffi all’opposizione (“Certo che essere Bersani dalla mattina alla sera deve essere faticoso! Non gliene va mai una dritta”) e battute dai toni informali (“4 o 5 comunisti erano davanti alla mia residenza protestando. Sono stati cacciati come meritano dalle forze dell’ordine. Stasera Festa”).

Tutto in linea con il ‘galateo’ di Twitter, insomma. Ma chi si cela dietro tutti questi cinguettii? La redazione di Wired.it ha indagato e scoperto però che si tratta di un falso. “E’ sicuramente un falso. Né tantomeno si tratta di qualcuno vicino a Palazzo Chigi perché nessuno della struttura potrebbe usare il volto o il nome del premier”, dice a Wired.it Antonio Palmieri, responsabile internet e nuove tecnologie del Pdl: “Nel sito del governo, a riprova del falso, non c’è alcun link o riferimento a questo account Twitter e inoltre il linguaggio usato non è certo il linguaggio del Presidente del Consiglio”.

[gmap]