Berlusconi prepara l’affondo a Fini, arrivate in Italia le carte: “La casa di Montecarlo è di Tulliani”

Pubblicato il 25 Gennaio 2011 8:59 | Ultimo aggiornamento: 25 Gennaio 2011 8:59

Gianfranco Fini

Roma – I documenti provenienti da Santa Lucia sulla casa di Montecarlo, tanto attesi da Silvio Berlusconi, sarebbero già arrivati in Italia, alla Farnesina. Si tratta di quelle carte che attesterebbero come la Timara e la Printemps, le due società off shore titolari della casa nel Principato dopo averla acquistata da Alleanza Nazionale, siano in realtà di proprietà di Tulliani, il cognato di Fini. Lo scrive Fiorenza Sarzanini sul Corriere della Sera.

Sarebbe questa l’ultima offensiva di Berlusconi contro il suo ex alleato. Un’offensiva che si basa proprio su una dichiarazione del presidente della Camera che in un video-messaggio disse: “Se viene dimostrato che quella casa è di Tulliani, mi dimetto”.

Come scrive la Sarzanini sul Corsera, anche in questa occasione un ruolo centrale nel reperimento dei nuovi documenti l’avrebbe avuto Walter Lavitola, il direttore de L’Avanti che già in passato si era mostrato vicino a Silvio Berlusconi, tanto da organizzargli una festa con un gruppo di ballerine durante il suo soggiorno brasiliano. Sarebbe stato proprio lui a mediare con le autorità di Santa Lucia per convincerle a spedire i documenti.