Berlusconi e Ghedini i più assenteisti in Parlamento

Pubblicato il 29 luglio 2012 10:53 | Ultimo aggiornamento: 29 luglio 2012 10:53

ROMA – Niccolò Ghedini, da dicembre a giugno, ha partecipato a una sola votazione. A gennai, per la precisione, unica presenza su un totale di 1.026 votazioni. Silvio Berlusconi ha votato due volte: a gennaio e a febbraio.

Sarà forse per la strana maggioranza che appoggia Monti, sarà che con il governo tecnico il dibattito parlamentare si è infiacchito, fatto sta che le assenze in Aula hanno subito una brusca impennata. Ad oggi, secondo i dati dell’agenzia Dire, è al 20,05%. Un quinto dei parlamentari, 126 su 630, se n’è stato beatamente altrove.

Il record va al gruppo dei Responsabili, oggi Popolo e Territorio: le assenze, in sette mesi, sono state 33,7 su 100. Minimizza il capogruppo Silvano Moffa: “Ci sono deputati che non brillano per la presenza e altri che fanno di tutto per partecipare alle commissioni e alle votazioni, come faccio io”.

E vediamo il resto della classifica: il Popolo della libertà, 22,8%. Lega 14,4%. Udc 13%. Italia dei valori 12%. I più virtuosi? I Democratici con il 9,5% di mancanze alle votazioni.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other