--

I giudici “emergenza democratica”. Nuovo attacco in tv di Berlusconi

Pubblicato il 24 Dicembre 2010 17:56 | Ultimo aggiornamento: 24 Dicembre 2010 17:57

I giudici causano una “emergenza democratica”: il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi è tornato a dire che il governo attuerà la riforma della giustizia entro la legislatura, affermando che le “ingerenze” della magistratura sono una “emergenza democratica”.

Dopo aver annunciato nel bilancio di fine anno l’intenzione di proporre una commissione parlamentare per indagare se tra i magistrati c’è una “associazione tesa all’eversione”, il 24 dicembre è tornato sull’argomento, intervenendo per telefono alla trasmissione tv Mattino 5 di Canale 5. Il presidente del Consiglio ha affermato che la riforma del sistema giudiziario “è necessaria perché è un’emergenza grave, in quanto le indebite ingerenze della magistratura su altri poteri dello Stato costituiscono una vera emergenza democratica”.

Berlusconi ha detto che la riforma sarà completata “entro la fine della legislatura”, la cui durata naturale si estende fino alla primavera del 2013.