Berlusconi pensa a un governo ombra: “Faremo ballare Mr spread”

Pubblicato il 14 Novembre 2011 7:25 | Ultimo aggiornamento: 14 Novembre 2011 8:10

ROMA – Lo aveva detto domenica durante il videomessaggio, Silvio Berlusconi non ha nessuna intenzione di mettersi da parte. Tanto è vero che, come racconta Carmelo Lopapa su ‘Repubblica’, il Cavaliere ha passato la domenica a organizzarsi, e a incontrare i suoi e a spronarli per dare del filo da torcere al neo-governo di Mario Monti. Al fine delle consultazioni con Giorgio Napolitano il Pdl ha sciolto le riserve e ha detto che appoggerà il nuovo esecutivo ma solo se tecnico e “breve”. Ovvero della durata di quattro-cinque mesi, tanto per fare qualche riforma che dia un po’ di fiato all’Italia.

Berlusconi intanto punta ad avere un ruolo attivo in Parlamento, ancora una volta. E a formare con i suoi un governo ombra. A palazzo Grazioli domenica il tenore delle sue conversazioni sarebbe stato questo: “Adesso non hanno più alibi e saranno loro a ballare. Noi siamo ancora qui, al Senato la maggioranza è nostra, è con noi che Monti se la dovrà vedere”.