Pdl, Berlusconi: “Nella maggioranza solo piccole incomprensioni”

Pubblicato il 19 luglio 2010 13:50 | Ultimo aggiornamento: 19 luglio 2010 14:06
berlusconi

Il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi

I “distinguo”  di Gianfranco Fini, le polemiche feroci tra Italo Bocchino e Sandro Bondi, le dimissioni, nel giro di poche settimane, di Claudio Scajola, Aldo Brancher e Nicola Cosentino. Eppure per il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi  all’interno della maggioranza di governo ci sono solo ”piccole incomprensioni”.

E’ quanto ha affermato, secondo quanto riferito da alcuni studenti, il premier, nel corso del suo intervento all’università telematica Ecampus a Novedrate in provincia di Como. Berlusconi  ha parlato a braccio per una ventina di minuti, dopo gli interventi e le presentazioni del rettore dell’ateneo e del suo direttore.

Nella riforma universitaria non e’ prevista l’eliminazione del valore legale delle lauree. giudizio del premier, infatti, la cancellazione del valore legale delle lauree non rientra nei piani dell’esecutivo. Sempre secondo quanto riferito da alcuni partecipanti all’incontro, Berlusconi avrebbe poi parlato del suo percorso universitario, contrapponendolo a quello del leader dell’Italia dei Valori, Antonio Di Pietro.

A quanto riferito Berlusconi avrebbe detto che quando lui studiava per dare gli esami universitari lo sapeva tutto il condominio in cui abitava che, per farlo concentrare, faceva silenzio per poi festeggiare una volta superato l’esame. Invece, avrebbe proseguito Berlusconi, non si capisce perche’ nel paese di Di Pietro nessuno sapesse niente della sua laurea.

Intrattenendosi con gli studenti dell’universita’ telematica, sempre secondo quanto si e’ appreso da alcuni partecipanti all’incontro, il presidente del Consiglio ha poi toccato il tasto della scelta di ragazze di bell’aspetto all’interno del suo partito. Spesso si dice che le persone nominate dal Premier, avrebbe osservato lo stesso Berlusconi, sono tutte carine, veline e senza cervello. Presentando, invece, una bella ragazza alla platea, Berlusconi avrebbe sottolineato che la ragazza ha preso il massimo dei voti e non assomiglia alla Bindi, lasciando intendere che si puo’ essere contemporaneamente brave e belle.