Berlusconi: “Mario Draghi al Quirinale? Meglio premier”. E sulla Gelmini: “Dice cose fuori dalla realtà”

di Daniela Lauria
Pubblicato il 21 Ottobre 2021 19:00 | Ultimo aggiornamento: 21 Ottobre 2021 20:56
Berlusconi: "Mario Draghi al Quirinale? Meglio premier". E sulla Gelmini: "Dice cose fuori dalla realtà"

Berlusconi: “Mario Draghi al Quirinale? Meglio premier”. E sulla Gelmini: “Dice cose fuori dalla realtà” (Foto Ansa)

Mario Draghi al Quirinale? “Meglio premier”, secondo Silvio Berlusconi che a margine del prevertice del Ppe a Bruxelles si concede un po’ di tempo con i giornalisti.

Draghi, dice il leader di Forza Italia, “sarebbe certamente un ottimo presidente della Repubblica. Mi domando se il suo ruolo attuale, continuando nel tempo, non porterebbe più vantaggi al nostro Paese”.

Ma sta bene attento a non auto-candidarsi per il posto di Mattarella. A chi gli domanda come si vedrebbe nel ruolo di Capo dello Stato risponde: “Berlusconi lo vedo in forma, dopo un po’ di acciacchi dovuti al Covid. Per il momento non ha idee a riguardo”.

Berlusconi e il debito con Draghi: “L’ho voluto io capo della Bce”

Sempre sul tema Draghi, Berlusconi poi precisa: “Non credo proprio” che certe posizioni di alcuni partiti del centrodestra rischino di regalare Mario Draghi alla sinistra, “a parte che Draghi ha con me un rapporto antico e solidissimo. Sono stato io che, vincendo le obiezioni forti di un mio ministro, Giulio Tremonti, l’ho portato a fare il governatore della Banca d’Italia”.

“Sono stato io – aggiunge – che, vincendo le voglie della Germania, attraverso la signora Merkel, che voleva presentare come presidente della Bce il presidente della banca centrale tedesca”, ho fatto in modo che diventasse presidente della Bce”.

Insomma, continua, “credo di aver partecipato in maniera pragmatica e concretissima alla sua carriera. E sono ancora io che ho pensato a lui per un governo di coalizione, che potesse mettere insieme anche destra e sinistra in Italia, per superare l’emergenza Covid”.

Berlusconi, l’affondo a Gelmini: “Fuori dalla realtà”

Berlusconi non manca di togliersi anche qualche sassolino dalla scarpa riguardo alle dichiarazioni di Maria Stella Gelmini, in queste ore alla testa dell’ala più moderata di Forza Italia, contro quella sovranista, che vuole federarsi con la Lega.

“Io non so cosa è successo al ministro Mariastella Gelmini – ha detto Berlusconi – le dichiarazioni di ieri sono contrarie alla realtà”.

Alla prima domanda sul futuro di Forza Italia, Berlusconi risponde: “Ma no, parliamo di problemi concreti e di cose serie”. Poi, incalzato dai giornalisti, replica che Gelmini dice cose “contrarie alla realtà. Per esempio, per quanto riguarda i rapporti con i ministri al governo, c’è sempre stata una riunione dei tre ministri con i vertici di Forza Italia ogni settimana”.

“Oggi i giornali parlano di separazione: tutte cose esagerate, non c’è nulla di cui io mi debba preoccupare”. In Forza Italia non succede “niente, adesso torno indietro io…non succede assolutamente niente, nella maniera più assoluta. Sono veramente sereno al 100%. Non so cosa gli è preso a questi qua”.