Berlusconi chiama la Moratti: “Mille donne? Peccato non esserci”

Pubblicato il 4 Maggio 2011 19:13 | Ultimo aggiornamento: 4 Maggio 2011 19:13

MILANO – Silvio Berlusconi non perde i suoi modi galanti e la sua veste da dongiovanni, nemmeno nelle situazioni ufficiali: collegato al telefono con mille donne impegnate a Milano in una cena elettorale per Letizia Moratti, il presidente del Consiglio non ha lesinato battute di spirito e ha scherzando sulla sua “imperdonabile” assenza.

”Mamma mia – ha detto in collegamento telefonico – e io che sono lontano: che disastro perdere occasioni come queste, una cena con mille donne non si può perdere”.

Prima di affrontare i temi della politica e dell’attualità, Berlusconi si è cimentato in un paio di barzellette, una che ironizza sul fatto che se un terzo delle donne non disdegnerebbero una notte in intimità con lui, i restanti due terzi lo hanno già fatto.

E un’altra nella quale una giovane donna chiede a Berlusconi di invitarla al bunga bunga, dal momento che è triste perché ha lasciato un fidanzato quarantenne, considerato troppo vecchio: e alle domande di Berlusconi sulle ragioni per le quali la ragazza volesse essere invitata da un settantenne, riceve in risposta ”ma lei presidente è un mito senza età ”.

Berlusconi è poi passato a lodare le donne del suo governo, considerandole ”il fiore all’occhiello, e ricordando di aver sempre dato spazio, sia come manager, sia come politico all’universo femminile.

”Sono convinto che le donne siano superiori a noi – ha detto Berlusconi – per il loro senso di responsabilità, per la tenacia, per la capacità di affrontare i problemi, noi uomini facciamo tanti ghirigori e spesso giriamo intorno alle questioni”.