Berlusconi: “Mobilitazione permanente contro i disfattisti”

Pubblicato il 9 agosto 2010 12:49 | Ultimo aggiornamento: 9 agosto 2010 13:12

Silvio Berlusconi

Da una parte il megafono, dall’altra la valigetta con gli opuscoli. Lo scopo, però, è lo stesso: raccontare agli italiani come lavora il governo e quanto di buono starebbe facendo per gli italiani. Questa l’esortazione di Silvio Berlusconi che, in una lettera ai Club della libertà, chiede ”una mobilitazione permanente è necessaria per contrastare i disfattismi e i personalismi di chi antepone i propri particolari interessi al bene di tutti, al bene del Paese”.

Il premier chiede ai suoi sostenitori di raccontare casa per casa l’azione del governo e annuncia l’intenzione di collocare in ogni piazza degli 8100 comuni italiani un banchetto o dei  gazebo “che spieghino quanto il governo è riuscito a realizzare in due anni di appassionato lavoro”.

“Per questo motivo”, continua Berlusconi, “vi chiedo la disponibilità a partecipare a questa grande opera di diffusione attraverso una capillare rete di militanti basata sulla suddivisione delle 60 mila sezioni elettorali. Sarà il più grande porta a porta mai realizzato in Italia, ed è per questo che chiedo il contributo di tutti coloro che credono negli ideali di libertà”.

”Cari Amici dei Club della Libertà – scrive Berlusconi nella lettera- siamo giunti alle meritate vacanze al termine di un anno difficile nel quale il governo ha affrontato con determinazione, con efficacia e con competenza le sfide per un’Italia più moderna e sicura. In questi ultimi dieci giorni, mentre altri producevano le solite chiacchiere, noi abbiamo approvato quattro importanti provvedimenti. La manovra economica, che mette in sicurezza i conti dello Stato e prevede decisive innovazioni sul campo della semplificazione legislativa.

Il Senato ha approvato una fondamentale riforma dell’Universita’ per rimettere al centro il merito a discapito delle baronie. Ancora, la riforma del Codice della strada, la più importante dai tempi della patente a punti, determinante per rendere le nostre strade piu’ sicure e fermare quella mattanza che costa ogni anno quasi 5.000 vite umane”. ”Infine – aggiunge ancora – ancora una volta con i fatti, abbiamo dato un segnale fortissimo per la lotta alla mafia con l’approvazione al Senato del Codice unico contro le mafie, che conferma la dirompente azione del governo nel contrasto alla criminalità con la cattura di oltre seimila presunti mafiosi, di 26 dei 30 latitanti più pericolosi e con il sequestro di 13 miliardi di beni mafiosi. Risultati importantissimi che sono la prova concreta di come stiamo realizzando gli obiettivi del programma di governo. Ora, cari amici dei Club della Libertà, tocca a Voi”.

”Abbiamo agito bene – sottolinea Berlusconi – ma bisogna comunicarlo. Per questo motivo vi chiedo di essere il megafono dell’azione di Governo sul territorio. E’ necessario far conoscere questi provvedimenti a tutti gli italiani. Dovremmo riuscire a collocare in ogni piazza degli 8100 comuni della nostra Italia un nostro banchetto, un nostro gazebo e nostri sostenitori che spieghino quanto il Governo è riuscito a realizzare in due anni di appassionato lavoro. Per questo motivo Vi chiedo la disponibilita’ a partecipare a questa grande opera di diffusione attraverso una capillare rete di militanti basata sulla suddivisione delle 60 mila sezioni elettorali. Sara’ il piu’ grande porta a porta mai realizzato in Italia, ed e’ per questo che chiedo il contributo di tutti coloro che credono negli ideali di liberta’. Una mobilitazione permanente è necessaria per contrastare i disfattismi e i personalismi di chi antepone i propri particolari interessi al bene di tutti, al bene del Paese Da settembre quindi dobbiamo impegnarci tutti e di piu’!”. “Un forte abbraccio e buone vacanze” conclude il presidente del Consiglio.