Berlusconi in gita a Napoli ma non è stato turismo. Violato il silenzio elettorale?

Pubblicato il 4 marzo 2018 6:17 | Ultimo aggiornamento: 3 marzo 2018 20:53
Silvio Berlusconi (foto Ansa)

Silvio Berlusconi (foto Ansa)

NAPOLI – Berlusconi a Napoli, accusato di avere aggirato il silenzio elettorale. Berlusconi è giunto a Napoli sabato mattina e ha visitato prima il Museo della Cappella Sansevero, nel quale è conservata la scultura del Cristo Velato, poi si è recato a San Gregorio Armeno, la strada dei presepi, dove ha parlato di flat tax con alcuni passanti. Infine, sempre accompagnato da Francesca Pascale, ha incontrato candidati ed esponenti regionali di Forza Italia, con i quali ha pranzato e ha affrontato diversi temi del programma di Forza Italia.

Critiche più o meno dirette nei confronti dell’ex premier e leader di Forza Italia Silvio Berlusconi, riferisce la agenzia di stampa adnKronos, sono state mosse da parte di esponenti del centrosinistra napoletano, secondo i quali la visita di Berlusconi a Napoli avrebbe costituito un escamotage per “aggirare il silenzio elettorale”.

Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale campano dei Verdi e candidato del centrosinistra alla Camera nel collegio uninominale di Portici, ha dichiarato che “con il suo arrivo a Napoli, ufficialmente per una visita in forma privata, Silvio Berlusconi per l’ennesima volta ha aggirato in modo scorretto il divieto di fare propaganda nel giorno del silenzio elettorale. Una circostanza che dimostra il rispetto e l’osservanza del Cavaliere per le leggi e i regolamenti del nostro Paese”.

Più “sottile” la contestazione mossa dal segretario regionale del Pd Campania Assunta Tartaglione, candidata in due dei tre collegi plurinominali della provincia di Napoli e nel plurinominale Avellino-Benevento, che sulla sua pagina Facebook ha pubblicato uno “screenshot” della voce “Silenzio elettorale” di Wikipedia, che inizia con la frase: “Il silenzio elettorale designa la pausa della campagna elettorale che si effettua il giorno prima e il giorno stesso delle elezioni”.

Anche l’Ansa dà notizia dell scampagnata napoletana. Nonostante la pioggia, il leader di FI, pur apportando modifiche al programma iniziale, non ha rinunciato alla sua passeggiata in città. Prima tappa, una visita al Cristo Velato, scultura marmorea di Giuseppe Sanmartino, nella cappella Sansevero, nel cuore del centro storico. Prima di entrare, Berlusconi ha stretto mani e fatto qualche selfie con alcuni cittadini. Ad accompagnare Berlusconi c’erano Francesca Pascale ed alcuni parlamentari. Dopo, il Cavaliere dovrebbe recarsi all’hotel Vesuvio per un pranzo con i candidati.