Berlusconi: “No agli attacchi a Casini. Lieto del suo ritorno”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 3 febbraio 2014 15:18 | Ultimo aggiornamento: 3 febbraio 2014 15:18
Berlusconi: "No agli attacchi a Casini. Lieto del suo ritorno"

Berlusconi: “No agli attacchi a Casini. Lieto del suo ritorno”

ROMA – Berlusconi: “No agli attacchi a Casini. Lieto del suo ritorno”. “In questi giorni non ho condiviso gli attacchi a Pierferdinando Casini, il cui ritorno nell’area dei moderati è da sempre stato da me auspicato e del quale non posso che esserne lieto, ritenendo che anche il suo movimento potrà offrire un reale contributo alla vittoria del Centrodestra”. Lo afferma Silvio Berlusconi in una nota.

“Da molto tempo – aggiunge il leader di Forza Italia – mi si attribuiscono posizioni ed indicazioni che quotidianamente influenzerebbero la linea dei giornali dell’area di Centrodestra. Mai sono intervenuto né sulle decisioni editoriali, né su singole vicende rispettando appieno la libertà dei giornalisti e dei direttori”.

Quella di Pier Ferdinando Casini è “una resa più triste che furba, anche perché avviene solo nel Vangelo che per il figliol prodigo si uccida il vitello grasso. In politica vigono regole meno generose”, è invece la critica dell’ex segretario dell’Udc Marco Follini sul quotidiano La Repubblica.

Il leader dell’Udc, Casini, ospite de La telefonata di Maurizio Belpietro su Canale 5 ha spiegato: “Non mi stupiscono le critiche né le banalizzazioni. Ho fatto un ragionamento politico: Grillo è un populista pericoloso, che è al 25%. E c’è la nuova legge elettorale. Non esiste ripresentare il modello del ‘94, bisogna invece mettersi in moto per una proposta politica nuova che faccia recuperare sintonia con il ceto medio italiano penalizzato dalla crisi e con l’area delle piccole e medie imprese. Fa bene Matteo Renzi a non meravigliarsi di questa mia scelta politica”.