Berlusconi-Noemi/ Il Premier: “Assolutamente mai avuto rapporti piccanti”

Pubblicato il 28 maggio 2009 12:40 | Ultimo aggiornamento: 28 maggio 2009 15:04

«Io non ho mai più detto niente di niente. Ho risposto, da subito, alla sola domanda se avessi mai avuto “rapporti piccanti”. E ho risposto: assolutamente no. Ci ho messo anche il carico del giuramento sui miei figli. Non ho mai più detto assolutamente niente. E invece guardate che cosa tocca leggere su certi giornali…».

Sono le telecamere di Sky a registrare queste parole di Silvio Berlusconi durante la firma di un protocollo per l’Abruzzo a palazzo Chigi.

Il Premier non ha poi voluto replicare alla rettifica del leader Pd Dario Franceschini che ha precisato di non aver dato giudizi sulla famiglia ma solo sulla figura pubblica di Berlusconi.

La giornata del presidente del Consiglio è proseguita con la partecipazione all’Assemblea annuale di Confesercenti per analizzare la situazione abruzzese. Si è detto “ottimista” per la situazione che poteva essere ancora più grave in termini di vittime e ha fornito qualche cifra: 63 mila cittadini sono fuori dalle loro case, il 53% delle abitazioni è agibile, il 15 settembre saranno assegnate le prime case a tremila persone, mentre gli ultimi dovrebbero trovare sistemazione entro fine novembre.

A suscitare più scalpore sono però le dichiarazioni all’indirizzo del potere giudiziario e in risposta alle critiche mossegli dalla stampa italiana e straniera.

«Ci sono grumi eversivi nella magistratura italiana. Io non lascerò la politica fino a che non ci sarà la separazione delle carriere tra pm e giudici». Le parole di Berlusconi, in questi passaggi, sono state accompagnate da parecchi fischi, ma anche da applausi nell’assemblea di Confesercenti.

Replicando al duro editoriale del Financial Times, il Premier ha detto: «Mussolini aveva i nuclei delle camice nere, io secondo i giornali che sono i sottotappeti della nostra sinistra all’estero avrei i nuclei delle veline… Grazie a Dio, mi sembra un po’ meglio.»