Berlusconi-Noemi/ Opposizione all’attacco dopo le parole di Gino Flaminio

Pubblicato il 25 maggio 2009 10:53 | Ultimo aggiornamento: 25 maggio 2009 10:53

Opposizione all’attacco dopo le rivelazioni di Gino Flaminio. L’ex fidanzato di Noemi Letizia, con le sue dichiarazioni a Repubblica, ha riaperto il dibattito sulla condotta morale di Silvio Berlusconi. E dal Partito democratico come dall’Udc arrivano richieste di chiarimenti.

Lo stesso segretario Pd Dario Franceschini mette alle strette il premier: «Dica la verità. Chi ha responsabilità politiche deve accettare che la sua vita sia messa ai raggi X». Dello stesso avviso Massimo D’Alema, secondo il quale «questo non è accettabile in un Paese civile». Emma Bonino è ancora più dura invocando per Berlusconi un trattamento all’americana: «Negli Usa in questa situazione interverrebbe una commissione d’inchiesta per accertare se il presidente ha mentito». Parla invece di ritratto «di un grande corruttore» l’ex ministro Rosi Bindi.