Berlusconi: “La Camera ormai è andata, occhio però al Senato”

Pubblicato il 3 Novembre 2010 18:31 | Ultimo aggiornamento: 3 Novembre 2010 18:35

“Ormai la Camera è andata, ma ora dobbiamo stare attenti a non perdere l’autosufficienza anche al Senato”. In buona sostanza sarebbe stato questo l’allarme lanciato da Silvio Berlusconi, secondo quanto riferito da diversi partecipanti, nel corso del vertice di mercoledì a palazzo Grazioli. Durante l’incontro con ministri e dirigenti del partito, l’addio di Roberto Rosso e Daniele Toto è stato derubricato come fatto isolato. Sono problemi personali che nulla hanno a che fare con la politica, è stato il commento di un dirigente di partito che, stando ai presenti, sarebbe stato condiviso anche dal premier e da diversi presenti.

Eppure lo stesso Berlusconi non è parso indifferente al tema, se è vero che ha chiesto ai suoi massima attenzione soprattutto a palazzo Madama: ”Ci ha detto di tenere sotto stretto controllo il Senato, perchè se ormai la Camera è persa, a palazzo Madama non possiamo permetterci di perdere l’autosufficienza”, spiega un dirigente del partito.

Lo stesso cavaliere intanto continua a spendersi in prima persona per evitare altre fughe. Martedì sera ha incontrato a palazzo Grazioli Alessio Bonciani, anch’egli dato in partenza per Fli. Berlusconi ha chiesto un incontro anche allo stesso Rosso, che ormai ha ufficializzato il passaggio a Fli, un incontro. Forse nel tentativo di comprendere le ragioni dell’addio al Pdl.