Berlusconi: “Gli italiani si fidano di noi, ora le riforme”

Pubblicato il 16 maggio 2010 15:37 | Ultimo aggiornamento: 16 maggio 2010 15:37

Dopo una settimana di malumori il premier Silvio Berlusconi rispolvera il suo proerbiale ottimismo: «Il governo ha ancora importantissime sfide da vincere per far diventare l’Italia un paese moderno ed efficiente. Una di queste è senz’altro il rilancio del nostro mezzogiorno attraverso quel piano che porterà il Sud verso una rinascita economica e culturale».

Lo ha scritto il presidente del Consiglio in una lettera inviata al senatore del Pdl Carlo Vizzini e che è stato letto nel corso della manifestazione a Palermo dal titolo «Il Pdl per l’Italia del futuro organizzato». «Questa rinascita – afferma Berlusconi – non può prescindere dalla lotta alla criminalità organizzata che stiamo portando avanti con provvedimenti efficaci presi dal nostro governo con risultati straordinari».

«Gli italiani si fidano di noi. Si fidano di un governo che riesce a raccogliere la loro esigenza di sviluppo, di libertà, di opportunità. Si fidano di un Governo che rende l’Italia protagonista in Europa dell’argine contro l’avanzata della speculazione sull’euro».

«Il Pdl per l’Italia del futuro», che si sta tenendo al Teatro Golden di Palermo. «Siamo il Governo del fare – aggiunge Berlusconi – e continueremo a lavorare con il profondo amore per il Paese che guida ogni nostra iniziativa».