Berlusconi, primarie destra: “Io e Marina asfaltiamo tutti”. Alfano avvisato

Pubblicato il 7 Maggio 2014 14:15 | Ultimo aggiornamento: 7 Maggio 2014 15:06
Berlusconi, primarie destra: "Io e Marina asfaltiamo tutti". Alfano avvisato

Berlusconi: bacio di Silvio a Marina, staffetta al vertice della destra

ROMA – Marina Berlusconi nuovo leader di Forza Italia, si scrive Marina e si legge Silvio, è una ipotesi che prende sempre più corpo.

Silvio Berlusconi sembra deciso. Sul Giornale del fratello Paolo hanno scritto questo titolo:

“Berlusconi ha scelto Marina: «Le tiro la volata alle primarie»”.

Non è la prima volta che il Giornale lancia la candidatura di Marina Berlusconi, e in passato lo stesso papà Berlusconi l’aveva smentita. Questa volta, però, davanti alle teleca­mere di Matrix, sul suo Canale 5, Berlusconi, come registra Adalberto Signore, ha parlato apertamente

“dell’even­tuale discesa in campo della pri­mogenita Marina, ipotesi che negli ultimi giorni ha preso sempre più piede anche grazie a un Berlusconi oggi più possibi­lista che in passato.

[…]

“Nei corri­doi degli studi del Palatino di Roma, infatti, è proprio il caso Marina a tenere banco. E Berlu­sconi non esita un attimo. Cer­to, è il senso delle sue parole, non può entrare in scena per grazia divina ma «deve essere legittimata dagli elettori». Ed è per questo che ha senso fare le primarie del centrodestra. Tan­to «le tiro la volata io», perché in­sieme «andiamo come due ca­terpillar » e «con i miei consigli asfalterà tutti». Anzi, «finisce che al­la fine gli altri candidati nean­che si presentano…». Un ragio­namento che dà la misura di quanto l’ipotesi di un avvicen­damento familiare sia concre­ta”.

L’obiettivo di Berlusconi per le prossime elezioni europee,

“messo ne­ro su bianco su un appunto scritto a mano che Telese mo­stra a favore di telecamera è di ar­rivare al «21-22%» dei voti. Un risultato che sarebbe di tutto rispetto, vi­sto che alle politiche dello scor­so anno l’allora Pdl – prima, dunque, della scissione con Ncd – è arrivato al 21,5%”.

Al Giornale di famiglia Berlusconi fa eco la Repubblica, dove Carmelo Lopapa incalza col fuori onda:
“Primarie per Marina? Non si farebbero neppure, si ritirerebbero prima. Le facciano pure, se vogliono, le tiro la volata io e asfaltiamo tutti come due caterpillar”

confida Berlusconi, nella cronaca di Carmelo Lopapa

“sicuro davanti a giornalisti, tecnici e collaboratori nei corridoi prima di andare in onda”.

Le primarie di cui ha parlato Berlusconi sono quelle

“di coalizione con Alfano: «Io penso che non ci sarà mai una contrapposizione di questo genere, ma non mi faccia aggiungere altro». E poi: «La storia mostra delle successioni dinastiche che hanno funzionato, i Kennedy, Le Pen, Bush. Sconsiglio Marina, ma ha tutte le qualità per essere protagonista. Comunque, il leader non lo fa il papà ma gli elettori»”.