Berlusconi: “Il processo Ruby finirà in una bolla di sapone, ma il danno al Paese c’è”

Pubblicato il 7 Aprile 2011 20:46 | Ultimo aggiornamento: 7 Aprile 2011 21:03

ROMA – Il processo Ruby finirà nel nulla, nell’ennesima bolla di sapone, ma intanto i magistrati di Milano hanno ottenuto già un risultato: quello di arrecare un danno all’immagine del Paese. Silvio Berlusconi, con alcuni parlamentari incontrati, è tornato sul processo scaturito dalla giovane marocchina.

Il ragionamento svolto dal presidente del Consiglio, riferiscono fonti del Pdl, è piuttosto semplice: i pm milanesi hanno raggiunto il loro obiettivo, che è di mettermi sulla graticola mediatica. Le accuse non porteranno da nessuna parte, perché sono basate sul nulla, ma il danno pere il Paese ormai è fatto come dimostra la massiccia presenza di telecamere di mezzo mondo alla prima udienza a Milano. Una critica che il capo del governo, sempre secondo il resoconto fornito, allarga alle opposizioni che – a suo giudizio – continuano ad attaccarlo su qualsiasi cosa.