Berlusconi da Napolitano: verso le dimissioni?

Pubblicato il 18 Gennaio 2011 17:11 | Ultimo aggiornamento: 18 Gennaio 2011 17:32

Silvio Berlusconi

Alle 17 in punto il presidente Berlusconi è entrato nel palazzo del Quirinale. Un incontro che arriva nel giorno-clou sullo scandalo Ruby e a poche ore dall’irritazione manifestata dal presidente della Repubblica Napolitano. “Le indagini facciano il loro corso” aveva detto in mattinata il capo dello Stato. La richiesta di dimissioni al premier è arrivata oggi da tutta l’opposizione: al Pd e all’Idv si è aggiunto anche Futuro e Libertà. Napolitano chiederà un passo indietro a Berlusconi? Il presidente del Consiglio potrebbe essere pronto a farsi da parte?

La tensione con il Colle è aumentata nella mattinata del 18 gennaio: Napolitano si è detto “ben consapevole del turbamento dell’opinione pubblica dinanzi alla contestazione di gravi ipotesi di reato, e dinanzi alla divulgazione di numerosi elementi riferiti ai relativi atti d’indagine”. La nota del Quirinale spiega poi che “senza interferire nelle valutazioni e nelle scelte politiche che possano essere compiute dal presidente del Consiglio, dal governo e dalle forze parlamentari”, il presidente della Repubblica “auspica che nelle previste sedi giudiziarie si proceda al più presto ad una compiuta verifica delle risultanze investigative”.

Berlusconi è andato da Napolitano con Gianni Letta, da sempre mediatore nelle relazioni tra la presidenza del Consiglio e il Quirinale. La nota ufficiale spiega che l’incontro, già in calendario, verte sulle celebrazioni dell’Unità d’Italia. Più probabile che l’argomento dell’incontro saranno le cronache recenti.