Berlusconi, il post del linguista Raffaele Simone: “Chi non ha pensato: forse è la volta buona?”

di redazione Blitz
Pubblicato il 4 Settembre 2020 13:58 | Ultimo aggiornamento: 4 Settembre 2020 13:58
Berlusconi, il post del linguista Raffaele Simone: "Chi non ha pensato: forse è la volta buona?"

Berlusconi, il post del linguista Raffaele Simone: “Chi non ha pensato: forse è la volta buona?”

Post sui social del linguista Raffaele Simone su Berlusconi positivo al coronavirus: “Chi non ha pensato: forse è la volta buona?”. Ed è polemica

“Confessiamolo: chi di noi non ha pensato: “Forse questa è la volta buona”?: questo sarebbe il pensiero sorto in molti alla notizia della positività al coronavirus di Silvio Berlusconi secondo Raffaele Simone, docente e linguista. 

In un post sui social subito rilanciato Simone scrive:

“Confessiamolo: chi di noi non ha pensato, sapendo del contagio di Huberberlu, “Forse questa è la volta buona”? Chi, vedendo questa foto, non ha pensato: “Magari ci liberassimo di tutti questi”? Si pensa, ma non si può dire, e meno ancora scrivere. Si ha paura che la sorte ria si ritorca conto chi augura il male e lo punisca. (I villain, in particolare, sono capaci di questo effetto boomerang…) Peccato. Ma come c’è un giudice a Berlino, così c’è un covid 19 anche per i potenti e i prepotenti”.

Parole che, come ci si può immaginare, hanno scatenato molte critiche.  

Le critiche al post

Una delle prime a stigmatizzare il post è stata la giornalista Maria Giovanna Maglie: “Leggete con attenzione questo testo e ditemi voi se questo che augura la morte a @Berlusconi e ai parlamentari di Forza Italia è un professore anche emerito o invece semplicemente un patetico pericoloso risentito sociale”, ha scritto su Twitter.

Su quelle parole è intervenuta anche Licia Ronzulli, vicepresidente del gruppo Forza Italia al Senato, sui suoi profili social: “Che i leoni da tastiera, il cui unico scopo di vita è offendere chicchessia, possano scivolare in commenti inadeguati è, purtroppo, ormai cosa di tutti i giorni. Però, che a perdersi in commenti inopportuni, qualunquistici e di basso spessore sui social sia addirittura qualche emerito docente universitario è francamente inaccettabile”.

Le parole di Salvini

Duro anche il leader della Lega, Matteo Salvini, che pure in passato non ha mostrato la stessa tempra nel criticare commenti simili nei confronti di politici e politiche dell’opposizione. 

“Vergognoso leggere sui social persone (più o meno famose) che augurano il peggio a Berlusconi. Forza e in bocca al lupo, Silvio, alla rabbia e all’odio rispondiamo col sorriso”, ha twittato. (Fonte: Twitter)