Caso Ruby, pm Bruti Liberati: “Negli atti ci sono solo foto irrilevanti”

Pubblicato il 3 Febbraio 2011 13:30 | Ultimo aggiornamento: 3 Febbraio 2011 14:00

Ruby

MILANO – Negli atti dell’inchiesta sul ‘caso Ruby’ ci sono “foto irrilevanti’. Lo ha detto il procuratore della Repubblica di Milano Edmondo Bruti Liberati, rispondendo ad una domanda dei giornalisti a proposito del contenuto delle immagini che inquirenti ed investigatori che indagano sul caso Ruby stanno finendo di esaminare.

Questo fine settimana, ha aggiunto il pm, la Procura di Milano scioglierà la questione giuridica e deciderà se inoltrare la richiesta di rito immediato per Silvio Berlusconi, indagato per la vicenda Ruby, solo per il reato di concussione oppure anche per quello di prostituzione minorile.

Riguardo agli atti contenuti nel fascicolo gli inquirenti milanesi, come già era stato accennato tempo fa, in base alla legge Boato hanno utilizzato solo le telefonate di due politici, una parlamentare e un’eurodeputata (Rossi e Ronzulli), utilizzate pero’ solo a carico degli altri indagati che non sono parlamentari.