Berlusconi: “Sanremo andava spostato. Si somma alla par condicio”

Pubblicato il 8 Febbraio 2013 16:36 | Ultimo aggiornamento: 8 Febbraio 2013 16:37
Berlusconi: "Sanremo andava spostato. Si somma alla par condicio"

Silvio Berlusconi (Foto Lapresse)

ROMA – Il Festival di Sanremo andava spostato. Questa l’ultima sferzata di Silvio Berlusconi che mal si destreggia nei termini stretti della par condicio. “Il Festival di Sanremo si aggiunge alla par condicio e complica la possibilità di comunicare”, accusa l’ex premier in un’intervista alla web tv del quotidiano Il Messaggero.

Poi rincara: “La par condicio è la legge più assurda che si poteva immaginare e che vige solo nel nostro sistema. Anche il più piccolo partito ha lo stesso spazio in tv del grande. Sanremo andava assolutamente spostato ed è incomprensibile la decisione della Rai, tanto più che ci stiamo giocando il nostro futuro con le prossime elezioni”.

Immediata la replica di Fabio Fazio, di ritorno alla conduzione del Festival dopo 13 anni. Fazio ha ironizzato su Twitter : ” Berlusconi ha detto che Sanremo andava spostato: ma dove? Aspettiamo proposte!“.