L’ex della escort Nadia Macrì: “La trattavano come un animale, diceva: ‘Li sputtano tutti'”

Pubblicato il 9 Novembre 2010 15:45 | Ultimo aggiornamento: 9 Novembre 2010 15:45

La escort Nadia Macrì

“Nadia aveva il sogno di entrare al Grande Fratello e faceva la escort per vivere poi di rendita con i soldi guadagnati. Veniva trattata a volte come un animale e diceva: ‘Io li sputtano tutti'”. Parla Marco, l’ex fidanzato di Nadia Macrì, l’escort che ha raccontato di aver ricevuto 10 mila euro in cambio di rapporti sessuali con Silvio Berlusconi.

Marco racconta al settimanale ‘A’ la sua storia con Nadia, durata 9 mesi. Dice di essersi accorto solo dopo tre mesi che Nadia faceva la escort e parla dei clienti della ragazza: “Uno dei suoi clienti, un famoso presentatore Mediaset, aveva promesso a Nadia di entrare nel Grande Fratello, ma poi tutto era finito in nulla”. Gli altri chi erano? “Mi ricordo in particolare un calciatore, personaggi dello spettacolo, e altri che avrei voglia di dimenticare: mi fa paura sapere troppo”.

Di Nadia Marco racconta: “Era una ragazza bella e dolce, ma a volte si infuriava per un nonnulla e allora faceva paura. Ho scoperto che si vendeva solo dopo tre mesi. Me lo disse lei. Le ho fatto spesso da autista perché a lei era stata trovata con un po’ di coca e le avevano tolto la patente, ma non aveva il vizio. Nadia era drogata di soldi. Ne guadagnava tanti, li metteva da parte. Aveva anche clienti in Svizzera, gente ricca”.

“Solo io so come tornava a casa certe notti – racconta – c’era chi la trattava come un animale. Ovvio che a volte avesse la nausea. Mi è capitato di sentirle dire: ‘Io li sputtano tutti. Fanno i moralisti ma si dovrebbero vergognare’. Però non accusava mai nessuno di preciso. Fino a quando non l’ho vista al telegiornale pensavo fossero solo sfoghi momentanei. Da quel momento mi hanno cominciato a cercare tutti quelli che ci avevano visto insieme. Non faccio che nascondermi”.