Berlusconi si scopre pro gay: “I loro diritti civili un impegno di tutti”

di redazione Blitz
Pubblicato il 29 Giugno 2014 19:01 | Ultimo aggiornamento: 29 Giugno 2014 19:01

berlusconiROMA – “Quella per i diritti gay è una battaglia di civiltà”. Parola di Silvio Berlusconi, in un’inedita presa di posizione a favore degli omosessuali. Una posizione che il leader di Forza Italia non intende far passare inosservata ma, anzi, sembra uno dei cavalli di battaglia per il possibile rilancio del partito. In una nota scritta, rilanciata dall’Ansa, Berlusconi dice:

“Quella per i diritti civili degli omosessuali è una battaglia che in un paese davvero moderno e democratico dovrebbe essere un impegno di tutti. Da liberale, ritengo che attraverso un confronto ampio e approfondito si possa raggiungere un traguardo ragionevole di giustizia e di civiltà”.

La novità era stata anticipata dal duo Francesca Pascale-Vittorio Feltri che proprio nella giornata del gay pride, domenica, hanno annunciato il desiderio di iscriversi all’Arcigay. Va notato, però, che negli ultimi 20 anni Berlusconi si è distinto per un lungo repertorio di battute e barzellette contro i gay, spesso argomento di comizi non certo a favore dei loro diritti. Il cambio d’opinione, piuttosto tardivo, sembra più rispondere alla necessità di recuperare terreno nel gradimento degli elettori più che a un autentico sentimento. Tutto da dimostrare il gradimento della novità da parte degli elettori di centrodestra.