Berlusconi fa il “superman” anche a Lampedusa: “Immigrati via in 2-3 giorni”

Pubblicato il 30 Marzo 2011 15:12 | Ultimo aggiornamento: 31 Marzo 2011 13:53

LAMPEDUSA (AGRIGENTO) –  Silvio Berlusconi si traveste ancora una volta da “Superman” e promette che gli immigrati clandestini saranno presto cacciati da Lampedusa: ”In 48-60 ore sarà abitata solo dai lampedusani”. Il premier è stato accolto dagli applausi degli abitanti dell’isola. Berlusconi ha poi promesso una “moratoria fiscale” per l’isola siciliana e ha addirittura detto che la proporrà per il “Nobel per la Pace”.

Il premier ha detto che il ”Piano liberazione di Lampedusa è scattato a mezzanotte” tra il 29 e il 30 marzo. Inoltre, ha aggiunto, “stamattina sono arrivati 140 uomini delle forze armate, ed è scattato un piano di pulizia per l’isola, che verrà riportata a condizioni normali”.

Poi, con la consueta ironia ha aggiunto: “Il presidente del Consiglio non è venuto prima perché ha il vezzo, l’abitudine, di risolvere i problemi. E fino a ieri sera non avevo la soluzione chiara. Ieri sera finalmente ho potuto mettere a punto un piano, che vengo a raccontarvi e garantirvi. Il piano è scattato ieri sera a mezzanotte”.

Berlusconi ha assicurato che “l’isola deve essere rimborsata per il sacrificio a cui è stata sottoposta. Ieri sera abbiamo messo nero su bianco gli impegni del Governo” e ha quindi specificato: “Una moratoria fiscale, bancaria e previdenziale per i lampedusani” e l’impegno per un rimboschimento dell’isola: “Bisogna fare diventare quest’isola più verde”.

Poi ha detto: “Chiederemo l’istituzione a Lampedusa di una Zona a burocrazia zero e della Zona Franca Urbana. Le leggi europee ce lo consentono”.

E alla fine il premier ha riservato il solito “colpo di teatro”: “Per garantire il mantenimento degli impegni mi sono detto che devo diventare lampedusano anch’io. Così ieri sera ho comprato casa a Cala Francese”.

(Foto LaPresse)