Berlusconi vede gli ex ministri: il Pdl è compatto e vigila su Monti

Pubblicato il 1 Dicembre 2011 1:50 | Ultimo aggiornamento: 1 Dicembre 2011 1:52

ROMA – Silvio Berlusconi riceve i suoi ex ministri ed i capigruppo del Pdl a Palazzo Grazioli per fare il punto della situazione. Quella che sarebbe soltanto dovuta essere una cena conviviale utile anche a riorganizzare deleghe e compiti all’opposizione si e’ trasformata in un summit notturno del partito nel quale sono state analizzate le prime settimane di vita del governo Monti. Piu’ luci che ombre, secondo quanto si apprende, ma con l’impegno di rimanere vigili sull’operato del professore.

Berlusconi avrebbe rinnovato l’invito a rimanere compatti nel Pdl: nessuno scenario e’ stato prospettato ma si deve essere pronti a qualsiasi evenienza, anche un voto anticipato se – come ha detto lo stesso Cavaliere nei giorni scorsi – dovessero crearsi le condizioni del ricorso alle urne.

In ogni caso, apprezzamento e’ stato espresso per l’operato del governo. I primi passi sono stati giudicati in parte positivi anche perche’ danno continuita’ alla azione del governo precedente anche per quanto riguarda la politica economica.

Non sono pero’ tutte rose, cosi’ nella riunione si e’ sottolineata l’esigenza di vigilare sul ripristino dell’Ici da effettuare sulla base dell’Imu. Mentre sulla patrimoniale si attende di conoscere bene i dettagli dell’intervento ipotizzato in questi giorni.