Zanda (Pd): “Berlusconi, parole miserabili degne del peggior regime. Deve andarsene”

Pubblicato il 3 Novembre 2010 21:09 | Ultimo aggiornamento: 5 Novembre 2010 20:08
luigi zanda

Luigi Zanda, capo dei senatori pd

“Le offese di Berlusconi nei confronti delle donne e degli omosessuali sono semplicemente miserabili”.

Lo dichiara il vicepresidente dei senatori del Pd Luigi Zanda che così continua: “Il suo desiderio di chiudere per 30 giorni i giornali che dovessero pubblicare intercettazioni che lo disturbano, è degno del peggior regime totalitario”.

“Ogni nuova esternazione di Berlusconi – conclude Zanda – rende sempre più evidenti lo stato delle sue difficoltà e la necessità delle sue dimissioni”.

5 x 1000