Berlusconi la spunta alla Camera, sì al processo breve: “Noi compatti, altri no”

Pubblicato il 13 Aprile 2011 20:29 | Ultimo aggiornamento: 13 Aprile 2011 20:46

Silvio Berlusconi (foto lapresse)

ROMA – Finalmente una legge che mette l’Italia al passo con l’Europa. Il ragionamento di Silvio Berlusconi sarebbe più o meno questo appena votato il processo breve alla Camera.

Sulla cosiddetta ‘prescrizione breve’ il premier non nasconde la soddisfazione per il via libera al provvedimento. Una soddisfazione legata anche alla tenuta della maggioranza che in questi due giorni ha dato prova, a detta del premier, di una reale compattezza: è stata l’opposizione – ha confidato ai suoi – a fare una pessima figura.

Tra l’altro – ha proseguito nel ragionamento – i voti in più che ha ottenuto la maggioranza dimostrano che quota 330 è un obiettivo concreto.