Bersani a Renzi: “Mi rispetti come fa con Verdini e Berlusconi”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 21 settembre 2014 20:52 | Ultimo aggiornamento: 21 settembre 2014 20:53
Bersani a Renzi: "Mi rispetti come fa con Verdini e Berlusconi"

Pier Luigi Bersani

ROMA – “Con la mia storia conservatore no, non posso essere accusato di esserlo. Vecchia guardia posso accettarlo, ma più vecchia guardia di Berlusconi e Verdini chi c’è. Vedo che loro sono trattati con educazione e rispetto, spero che prima o poi capiti anche a me”: è solo l’ultima accusa lanciata dal presidente del Consiglio, Matteo Renzi, dai suoi stessi compagni di partito. A parlare così è Pier Luigi Bersani in un’intervista al Tg1.

“Se vogliamo opporci alla frammentazione e alla precarietà, allora dobbiamo sfrondare e unificare con un percorso crescente di diritti per tutti, compresi i licenziamenti. In tutta Europa esiste il reintegro, quindi semplifichiamo, ma il reintegro resta”.

Quanto all’ipotesi di votare contro il Jobs act, l’ex segretario risponde:

“Io non ragiono così ora, ci riuniremo per trovare una convergenza. L’equilibrio tra capitale e lavoro è il clou del riformismo”.