Bersani: “Con Berlusconi tasse a livello record”

Pubblicato il 25 Marzo 2010 9:00 | Ultimo aggiornamento: 25 Marzo 2010 13:51

Pier Luigi Bersani

«Con il governo Berlusconi la pressione fiscale ha raggiunto un livello record». Lo ha detto il segretario del Pd, Pier Luigi Bersani, in una intervista al Tg5. «Berlusconi dice – ha affermato Bersani – che noi alzeremmo le tasse; in realtà noi siamo stati i primi a tagliare l’Ici alle famiglie, mentre loro hanno aumentato la pressione fiscale a livelli record: quest’anno abbiamo lavorato per lo Stato e per le tasse fino al 23 giugno, un record».

Bersani ha criticato poi il governo sulle politiche a tutela dell’occupazione: «La nostra critica è fondata – ha affermato – perché in due anni c’é stata una disattenzione di fondo al lavoro, e si è parlato d’altro, dal processo breve al legittimo impedimento». Il leader del Pd ha poi ribadito la richiesta di un immediato piano anti-crisi fatto di pochi punti essenziali: «Più soldi in tasca a chi ha redditi bassi, più investimenti in piccole opere immediatamente cantierabili, e dare un po’ di respiro alle piccole e medie imprese».

Poi un pensiero sulla par condicio: «Noi siamo l’unico paese al mondo in cui non c’é mai un confronto tra i contendenti, perché Berlusconi li evita e fa solo comizi. Per questo abbiamo una campagna elettorale così astratta e lontana dai temi concreti».