Bersani: "La tracciabilità non è una cosa comunista"

Pubblicato il 28 Novembre 2011 18:04 | Ultimo aggiornamento: 28 Novembre 2011 18:17

MONZA, 28 NOV – Sulla tracciabilita' il segretario del Pd Pier Luigi Bersani ha idee molto diverse da quelle di Silvio Berlusconi, che non vede di buon occhio prevederla per spese superiori ai 300 euro. ''C'e' ancora chi dice – ha spiegato Bersani – che la tracciabilita' e' una cosa comunista, ma c'e' in tutto il mondo liberale. Spero che il governo non si faccia intimidire. All'insediamento ho detto che noi non mettiamo e non accettiamo condizionamenti. Il governo fa proposte, e mi auguro senza timidezze''.