Cronaca Italia

Concorsi truccati, Berselli (Pdl): “Io come il polpo Paul: azzecco gli esiti dei concorsi”

Filippo Berselli

”Io, come il polpo Paul, azzecco i pronostici”. Filippo Berselli, presidente della Commissione giustizia del Senato e coordinatore regionale Pdl dell’Emilia-Romagna, impegnato contro presunti concorsi pubblici pilotati, sostiene in una nota di averne, in cinque casi, azzeccato l’esito e rivendica meriti analoghi al polpo che ha pronosticato tutti i risultati del Mondiale in Sudafrica, sino alla vittoria della Spagna.

”Il 4 giugno scorso – scrive Berselli – depositai presso il notaio Elena Tradii di Bologna una mia dichiarazione, da lei autenticata, con cui ‘anticipavo’ l’esito di due concorsi pubblici che si sarebbero tenuti rispettivamente a Torino e a Milano. Per quello di Torino ho ‘azzeccato’ la mia previsione, così come per quello di Milano. Il risultato del primo è già ufficiale, mentre non lo è ancora quello del secondo. Allorché anche quest’ultimo verrà ufficializzato terrò una conferenza stampa presso lo Studio notarile Tradii in occasione della quale il notaio aprirà la busta contenente la mia duplice ‘anticipazione”’.

”Successivamente – prosegue il senatore del Pdl – chiederò due appuntamenti con i Procuratori capo della Repubblica, rispettivamente di Torino e di Milano, per chieder loro di aprire una doverosa duplice indagine”.

Berselli ha dichiarato di aver depositato il 9 luglio scorso ”presso il notaio di Bologna Federico Rossi un’altra ‘previsione’, pervenutami sempre da fonte anonima in riferimento ad altro pubblico concorso che si terrà a Milano domani e dopodomani. Dopo il terno secco azzeccato poco tempo fa sulla ruota di Bologna e dopo l’ambo di Milano e di Torino, non resta che attendere l’esito dell’ultimo concorso di Milano per potermi fregiare ufficialmente del titolo di ‘Frate Indovino’ o di ‘Mago Otelma’, in aperta concorrenza con il ‘Polpo Paul”’.

To Top