Bindi: "Rigore-crescita-equità o il Paese non regge"

Pubblicato il 29 Novembre 2011 22:21 | Ultimo aggiornamento: 29 Novembre 2011 23:05

ROMA, 29 NOV – ''Rigore, crescita, equita': nessuna scelta puo' separare queste tre parole altrimenti il paese non reggerebbe'': cosi' Rosy Bindi presidente dell'Assemblea Pd a Ballaro', a proposito delle misure anti-crisi in procinto di essere varate dal governo Monti.

''Da Monti – ha aggiunto – mi aspetto che usi la sua credibilita' in Europa affinche' l'Italia torni a fare la sua parte. La carta piu' forte che Monti ha in mano e' questa sua capacita' di riportare l'italia a essere protagonista in Europa. Meno Italia e meno Europa – ha concluso Rosy Bindi – ci hanno portato a questo punto''.