Bocchino: “Sono una colomba, ma per difendere il mio capo Fini divento un falco”

Pubblicato il 12 agosto 2010 10:48 | Ultimo aggiornamento: 12 agosto 2010 10:50

Italo Bocchino

Silvio Berlusconi ”si è agganciato al comunicato dei nostri senatori per ragioni di opportunità: non dico che si sia spaventato, dico che più semplicemente ha capito che se volano gli stracci per Fini, volano per tutti. Lui compreso”.

Lo dice il capogruppo di Futuro e Libertà alla Camera, Italo Bocchino, in una intervista al Corriere della Sera, dopo la nota del presidente del Consiglio che accoglie con soddisfazione la disponibilità dei senatori finiani ad aprire il dialogo.

”Io sono una colomba per natura – prosegue Bocchino – e divento falco solo se qualcuno alza il fucile contro il mio capo che è Fini. Continuo a dire che deve cessare l’attacco mediatico a Fini e che deve essere ritirata la richiesta di sue dimissioni” perchè sull’affaire Montecarlo ”ha detto tutto ciò che sa”.