“Futuro e Libertà mai con la sinistra”, parola di Bocchino

Pubblicato il 6 agosto 2010 10:27 | Ultimo aggiornamento: 6 agosto 2010 10:27
italo bocchino

Italo Bocchino

Per Italo Bocchino in caso di voto anticipato alleanze con la sinistra ”non sono possibili”. Alle urne ”non si deve andare”, perché in questa legislatura ”non verrà mai meno la fiducia al governo da parte dei nostri gruppi”, spiega il capogruppo alla Camera di Futuro e Libertà in un’intervista alla Stampa, precisando che il gruppo dei finiani è ”impegnato in tutto ciò su cui c’è il vincolo di maggioranza e sul programma”, mentre ”sul resto” auspica ”vertici con i tre gruppi di maggioranza dove si prenderanno volta per volta delle decisioni”.

Bocchino sottolinea che al momento ”c’è una maggioranza alla Camera che non ritiene utile per il paese un ricorso anticipato alle elezioni”: ”se i parlamentari eletti con la maggioranza assicurano che daranno la fiducia al governo per tutta la legislatura, come può il premier ricorrere al voto? Con quale motivazione? Che vuole più potere, che gli sta antipatico Fini?”.

Uno ”scenario diverso” in Parlamento, aggiunge, ”lo può generare solo Berlusconi se forza la mano per andare al voto”’. No, in nessun caso, ad alleanze con la sinistra. ”Facciamo parte del centrodestra – prosegue -, ma se esso dovesse prendere una deriva non di stampo europeo, estremizzando le posizioni, Fini avrebbe la forza per costruire una coalizione con i soggetti della cosiddetta ‘area della responsabilita” che mai e poi mai sara’ un terzo polo, perche’ lui e’ figlio del bipolarismo”.