Bologna, Prodi: “Non cambio idea”

Pubblicato il 1 Febbraio 2010 13:18 | Ultimo aggiornamento: 1 Febbraio 2010 13:44

Da sinistra, Franceschini, Prodi, Veltroni e Bersani

«Non sto cambiando idea». È la risposta secca che l’ex premier Romano Prodi ha dato ai cronisti che lo aspettavano sotto casa a Bologna, a proposito dei tanti inviti rivoltigli dal mondo politico per una sua possibile candidatura a sindaco di Bologna. A chi gli chiedeva se ha intenzione di fare un gesto d’amore per la città, Prodi ha risposto: «Segnali d’amore se ne possono dare in tanti modi. Non è questione di sacrificio personale, bisogna vedere quale ha più effetto».

Attesa intanto per l’arrivo in città del segretario del Pd Pier Luigi Bersani. Davanti alla dirigenza locale del partito, dovrà trovare il modo di uscire dal terremoto del Cinzia-gate per andare verso nuove elezioni.

Ci si è messo anche il governatore Vasco Errani, questa mattina a RaiNews24 a corteggiare il Professore: «Se Prodi fosse disponibile – ha detto – sarebbe un segnale di grande amore per questa città». Oggi, con Bersani in città, potrebbe essere il giorno del verdetto definitivo. In ogni caso, aggiunge poi Errani, «rispetto le scelte di Romano»: «Ha detto da tempo che ha fatto altre scelte di vita. Il fatto che la città e il Pd esprimano affetto e desiderio di candidarlo dimostra quanto Prodi sia un punto di riferimento importante. Ho rispetto per le scelte – conclude, comunque, lasciando aperta una speranza – Vedremo…».