Bologna, Follini: “Stimo Guazzaloca e tifo per un Pd più centrista”

Pubblicato il 24 maggio 2010 20:18 | Ultimo aggiornamento: 25 maggio 2010 2:15
follini

Marco Follini

“Stimo Guazzaloca e tifo per un Pd più centrista”. E’ il commento che il senatore Pd Marco Follini ha fatto sulla situazione politica di Bologna, a margine di una conferenza al Baraccano, ospite dell”Officina delle Ideé di Paolo Giuliani e Angelo Rambaldi.

L’ex segretario Udc lo ha detto in risposta ai cronisti sulle alleanze del partito democratico in vista delle prossime comunali e sulla proposta di Duccio Campagnoli, uno dei papabili candidati dei Democratici, di aprire il confronto all’ex sindaco Giorgio Guazzaloca. “Poiché io alle primarie di Bologna non voterò non posso aggiungere altro”, ha spiegato. Nel suo intervento aveva marcato, però, l’importanza per il Pd di “fare una politica che possa accendere una lampadina, incuriosire l’elettorato centrista”.

Di seguito a questo, per Follini, “crescerà anche la possibilità di alleanze più larghe, ad esempio con l’Udc”. A cui non va “appaltata” la politica di centro. Se invece il suo partito dovesse scegliere “la via della socialdemocrazia sarebbe inutile anche mandare fiori tutti i giorni all’Udc”.

Parlando delle primarie, Follini le ha definite un modo “per guardare molto al proprio interno e poco al di fuori”. Lui, invece, ha detto di auspicare un Pd in grado di “interessare quei due o tre milioni di elettori di centro che votano Berlusconi”.