“In Emilia deve vincere Bonaccini”: l’endorsement del sindaco M5S (e c’era il silenzio elettorale)

di Warsamé Dini Casali
Pubblicato il 27 Gennaio 2020 12:58 | Ultimo aggiornamento: 27 Gennaio 2020 12:58
"In Emilia deve vincere Bonaccini": l'endorsement del sindaco M5S (e c'era il silenzio elettorale)

Il sindaco M5S di Campobasso Gravina con il premier Conte (facebook)

ROMA –  Non è passato inosservato, ma ha acceso subito una vibrata discussione, il post pubblicato ieri sera su Facebook dal sindaco di Campobasso Roberto Gravina (M5s). Intanto perché non ha rispettato il silenzio elettorale, poi perché ha espressamente invitato a votare per il candidato democratico Bonaccini. Contro le indicazioni del Movimento che sulla questione aveva ascoltato gli iscritti, decisi a correre da soli. 

“In Emilia Romagna – ha scritto – deve vincere Bonaccini. E non ne faccio una questione solo squisitamente politica, ma soprattutto una questione culturale ed estetica. Sarebbe infatti un indebolimento della figura di Salvini, sarebbe una reazione doverosa contro una immagine assolutamente inadeguata a rappresentare la leadership del centro-destra italiano. Della serie: non sarai mai capo di un fantomatico Governo! Scusate se è poco. In Calabria, invece – ha aggiunto – sarà una passeggiata: prevedibile come l’alternanza degli ultimi venti anni, certificabile come il classico malcontento per entrambi gli schieramenti che l’hanno governata, riducibile in una sola parola: fallimento dell’uno e dell’altro, con buona pace della memoria elettorale. Per noi, invece – ha concluso – è il momento della riflessione, quella profonda”. (fonte Ansa)