Borore (Nuoro): sindaco Salvatore Ghisu ai domiciliari per reati contro la P.A.

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 luglio 2015 12:16 | Ultimo aggiornamento: 16 luglio 2015 12:16
Borore (Nuoro): sindaco Salvatore Ghisu ai domiciliari per reati contro la P.A.

Borore (Nuoro): sindaco Salvatore Ghisu ai domiciliari per reati contro la P.A. (foto di repertorio Lapresse)

BORORE (NUORO) – A Borore, in provincia di Nuoro, c’è stata una maxi inchiesta per reati contro la pubblica amministrazione: l’Ansa parla di due arresti ai domiciliari, tre divieti di dimora, 14 indagati tra cui il sindaco, Salvatore Ghisu, 24 perquisizioni in uffici pubblici e studi privati di liberi professionisti. Gli indagati, scrive l’Ansa, oltre al primo cittadino di Borore sono altri amministratori comunali e diversi liberi professionisti.

L’Ansa aggiunge che Ghisu, rieletto alle recenti amministrative, è uno dei due destinatari dei provvedimenti di custodia cautelare agli arresti domiciliari. Nell’indagine, assieme ad altre 12 persone tra amministratori comunali e liberi professionisti, è coinvolto anche un tecnico del Comune di Borore nei confronti del quale è stato disposto il divieto di dimora nel paese.

Secondo quanto scrive ancora l’Ansa, l’indagine sarebbe un troncone dell’inchiesta che lo scorso aprile aveva portato in carcere e agli arresti domiciliari diversi sindaci e professionisti della Barbagia e della provincia di Cagliari per un giro di presunti appalti pubblici pilotati.