Bossi: “Berlusconi e Fini? Vedo uno spiraglio, ma senza Finanziaria salta il Paese”

Pubblicato il 9 Novembre 2010 14:20 | Ultimo aggiornamento: 9 Novembre 2010 14:20

Umberto Bossi

Nella giornata dedicata all’alluvione in Veneto il leader della Lega Umberto Bossi non perde di vista la crisi della maggioranza, afferma di vedere uno “spiraglio di trattativa” con Gianfranco Fini e teme il disastro in caso di mancata approvazione della legge di stabilità.

“Se non passa la Finanziaria salta il Paese” ha esordito  il leader leghista che quindi si è soffermato sulle possibilità di tenuta dell’esecutivo.”‘Ho il mandato di Berlusconi a trattare con Fini – ha spiegato Bossi – ma anche quello di Fini a trattare con Berlusconi, l’importante è che Fini non si metta a correre’. Trattativa difficile, ma non impossibile visto che lo stesso Bossi ammette di “vedere uno spiraglio” nella trattativa.

La priorità del leader leghista resta però il Federalismo: “”Bisogna lottare, portiamo a casa il federalismo, il problema è che Fini non si metta troppo a correre”.

Quanto alla situazione del Veneto Bossi spiega ai giornalisti di aver portato Berlusconi e che “il governo darà gli sghei”. L’accoglienza, però, almeno a Padova non è stata delle migliori. Il leader leghista è stato contestato insieme al premier. Quest’ultimo, al momento del suo arrivo, è stato accolto al grido di “mafioso mafioso!” e “dimissioni dimissioni!”.