Bossi: “Monti rischia la vita, il Nord lo farà fuori”

Pubblicato il 5 Marzo 2012 21:41 | Ultimo aggiornamento: 5 Marzo 2012 22:17

PIACENZA, 5 MAR – ”Rischia la vita, il Nord lo fara’ fuori”. Il leader della Lega Umberto Bossi ha risposto cosi’ a chi, a Piacenza, gli chiedeva se Monti durera’ anche dopo il 2013.

”Stanno riempiendo il Nord – ha detto Bossi – di mafiosi in soggiorno obbligato, prima o poi qualcuno si decide a impiccarli sulla pubblica piazza. Hanno mandato a Padova il figlio di un mafioso siciliano; come i miei figli sono leghisti, i figli dei mafiosi…”.    ”Il Governo Monti – ha poi aggiunto – e’ antifederalista, da’ retta solo alle banche e all’Europa”.

Sui rapporti tra Monti e Berlusconi Bossi è lapidario: ”Uno gratta e l’altro tiene il palo”.

Inno di Mameli. ‘Spero che non lo cantino i miei figli”. Così Bossi ha quindi commentato la proposta che ha trovato ampia convergenza alla Camera di istituire l’obbligatorieta’ dell’Inno di Mameli nelle scuole.

Campagna elettorale. Presentando la candidatura di Massimo Polledri a sindaco di Piacenza, dove la Lega correra’ da sola, Bossi ha lanciato la campagna elettorale in vista delle amministrative di maggio e ha esortato il partito a mettere da parte i litigi.

”La campagna elettorale – ha detto – deve vedere la Lega tutta unita, non con le storie e le beghe. Quel che e’ avvenuto ultimamente ci ha permesso di liberarci di un po’ di gente che era li’ solo a elemosinare il posto. Da domani dobbiamo tirare fuori i gazebo”.