Bossi rispolvera Tremonti: “Tornerà nella Lega, è meglio di Berlusconi”

Pubblicato il 23 Dicembre 2011 8:59 | Ultimo aggiornamento: 23 Dicembre 2011 9:03

BOLZANO – Il leader della Lega, Umberto Bossi, a pranzo col presidente della Provincia autonoma di Bolzano, Luis Durnwalder conferma quello che si dice già da tempo. “Tremonti entrerà nella Lega”.

Ai presenti Bossi spiega che, a dispetto dei momenti di tensione che ci sono stati, i rapporti con “l’amico Giulio” sono saldi. Anzi, specifica, che l’ex ministro dell’economia continua ad “essere una persona che gode di grande credito e grande fiducia all’estero, a differenza di Berlusconi”.

Se è vero che Bossi continua a prendere le distanze dal suo ex alleato Berlusconi e a criticare la sua scelta di sostenere Monti: “Mi sembra che abbia troppa paura – dice – Sta lì buono come una pecorella”. Non sembra essere dello stesso avviso l’ex ministro dell’Interno Roberto Maroni che, rispondendo alle domande di Lilli gruber su La7 dice: “Non credo che Berlusconi sia una pecorella, è un gran combattente e, per come lo conosco, fino alla fine ha cercato di tenere in piedi il governo”. Poi, sulle future sorti dell’esecutivo a guida di Mario Monti: “Le elezioni secondo me ci saranno nel 2013, è illusorio pensare che il dissenso di oggi duri per tutto l’anno prossimo”.

Infine sul presunto nuovo acquisto della Lega commenta: “Tremonti? E’ geniale, ma mi risulta ancora iscritto al Pdl”.