Bruno Vespa sindaco di Roma: la tentazione di Berlusconi

di redazione Blitz
Pubblicato il 17 Dicembre 2015 9:19 | Ultimo aggiornamento: 17 Dicembre 2015 9:19
Bruno Vespa sindaco di Roma: la tentazione di Berlusconi

Bruno Vespa e Silvio Berlusconi (Foto Lapresse)

ROMA – Bruno Vespa candidato sindaco per Roma a sua insaputa. L’idea è del leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, che, in cerca di un nome per l’importante sfida del Campidoglio, ha deciso con i nuovi alleati Matteo Salvini e Giorgia Meloni di testare nei sondaggi il nome del conduttore di Porta a Porta. Che però non sa nulla.

Secondo quanto scrive Carmelo Lopapa su Repubblica, infatti, Berlusconi non l’ha comunicato a Vespa nemmeno durante la presentazione dell’ultimo libro del giornalista, “Donne d’Italia”. Anzi: alla domanda di Vespa su come finirà a Roma e Milano, l’ex presidente del Consiglio ha risposto: “Decideremo nei primi mesi del 2016”.

Ma i sondaggi su chi voterebbero gli elettori sono già partiti. Oltre a Vespa, ci informa sempre Lopapa su Repubblica, c’è anche il generale Leonardo Gallitelli, comandante generale dei Carabinieri dal 2009 al gennaio scorso. E’ caduta, invece, l’ipotesi Alfio Marchini, su cui Meloni ha posto il veto. Lei stesso si dice disposta a candidarsi soltanto in assenza di qualsiasi alternativa.

Anche per Milano la strada per un candidato del centrodestra pare lunga. Berlusconi ha detto a Vespa di avere in programma in settimana un incontro con Stefano Parisi, a capo della piattaforma telematica di film on demand “Chilli” e con un passato da direttore generale di Confindustria, da amministratore delegato di fastweb e da City Manager al Comune di Milano all’epoca di Gabriele Albertini sindaco. Anche se Parisi, scrive Lopapa, “avrebbe in realtà già declinato l’offerta”. Quel che è certo è che a Berlusconi non piace la candidatura di Alessandro Sallusti, giudicato non in grado di vincere.