Buona scuola, salta il 5 per mille agli istituti: vittoria minoranza Pd

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 Maggio 2015 16:12 | Ultimo aggiornamento: 19 Maggio 2015 16:14
Buona scuola, salta il 5 per mille agli istituti: vittoria minoranza Pd

(Foto d’archivio)

ROMA – Riforma della scuola, le proteste di docenti e studenti e della minoranza del Pd hanno avuto la meglio almeno su un punto: quello sul cinque per mille destinabile anche alle scuole. Il governo ha approvato la richiesta fatta dalla minoranza dem di eliminare l’articolo del disegno di legge sulla “Buona Scuola”. “L’esecutivo condivide le riflessioni del relatore che hanno portato a esprimere questo parere”, ha detto in Aula il ministro dell’Istruzione, Stefania Giannini.

L’apertura arriva all’indomani di una giornata in cui nessun emendamento di rilievo sui poteri del preside era stato accolto. Nel mirino della minoranza del c’erano proprio le tante facoltà concesse dal ddl al dirigente scolastico, a cui viene attribuito il potere della “chiamata diretta” degli insegnanti dei propri istituti.

Unico emendamento accolto era stato quello del Movimento 5 stelle che prevedeva il divieto per il preside di assumere direttamente insegnanti gravati da potenziali conflitti di interesse, come parenti ed amici.