Buttiglione: “Berlusconi deve lasciare, chi gli è vicino glielo dica”

Pubblicato il 9 Settembre 2011 10:11 | Ultimo aggiornamento: 9 Settembre 2011 10:13

ROMA, 09 SET – ''Berlusconi deve lasciare. Solo chi gli e' piu' vicino puo' fargli capire che e' la cosa migliore sia per il Paese sia per lui. Pisanu non e' il solo che la pensa cosi', dunque un margine c'e'. Ma quello che verra' dopo non deve essere ne' un governo della vendetta, ne' tecnico: i partiti devono metterci la faccia e assumersi la responsabilita' di fare le riforme''.

Lo afferma Rocco Buttiglione, presidente dell'Udc, intervistato dal Mattino. ''Berlusconi fa resistenza'', dice Buttiglione, ma c'e' chi come Beppe Pisanu ''ha avuto il coraggio della verita'. Molti berlusconiani la pensano come lui. Bene, devono parlargli e spiegargli le cose come stanno''.

''Noi – aggiunge – dobbiamo dare delle garanzie a Berlusconi'', ''quello che verra' non deve essere il governo della vendetta''.

Alla domanda se una trattativa sia in piedi, Buttiglione replica: ''Dico solo che si parla con i berlusconiani. Loro capiscono perfettamente il disagio che c'e'. D'altro canto, ripeto: Pisanu mica e' l'unico. E' solo stato il piu' coraggioso''.

Nell'ipotetico governo successivo, continua Buttiglione, ''penso al Pdl e al Pd, naturalmente. Ma ci puo' essere anche l'Udc, perche' a mio avviso ci devono essere tutti quello che vogliono che il Paese vada rimesso in carreggiata''.