Caio Giulio Cesare Mussolini, critiche social: “Il font fascio no!”

di redazione Blitz
Pubblicato il 10 aprile 2019 16:37 | Ultimo aggiornamento: 10 aprile 2019 16:37
Caio Giulio Cesare Mussolini, critiche social: "Il font fascio no!"

Caio Giulio Cesare Mussolini, critiche social: “Il font fascio no!”

ROMA  –   Non poteva non suscitare polemiche anche sui social la candidatura di Caio Giulio Cesare Mussolini, scelto da Giorgia Meloni per le liste di Fratelli d’Italia alle elezioni europee del 26 maggio. Dopo l’annuncio della stessa leader politica di destra, che ha presentato il pronipote del Duce in un video su Facebook girato davanti al Colosseo Quadrato di Roma, opera voluta proprio da Benito Mussolini, adesso nel mirino delle critiche è finito anche il font scelto per il manifesto del candidato. Lo stesso font usato in epoca fascista, e qui utilizzato per uno slogan (“La storia, il futuro, l’Italia”) che non poco ricorda il Ventennio. 

Molti i commenti negativi sui social network: “Il font fascio no, dai!”, ha scritto qualcuno su Twitter. E qualcun altro: “Per me i testi dei cartelloni li scrive Groucho Marx”. E ancora: “Caio Giulio Cesare Mussolini sembra un nome che dai al controllore quando ti becca senza biglietto e non hai il documento”.  

Pronipote di Benito Mussolini, 50 anni, il candidato di Fratelli d’Italia è stato militare di Marina e dirigente di Finmeccanica, la principale azienda di Difesa italiana per la quale ha svolto il ruolo di rappresentante in Medio Oriente. Si definisce “patriota”. “E’ un onore per me essere candidato per Fratelli d’Italia, partito di patrioti come lo sono io – ha spiegato nel video di presentazione con Giorgia Meloni -. Mi candido al sud perché l’Italia riparta dal Sud. Non esiste una questione meridionale, ma una questione nazionale. Ho servito l’Italia per tanti anni, vorrei continuare a farlo in Europa”.  (Fonti: Twitter, Ansa)