Camera: Cicchitto replica a Fini: “Facciamo già il massimo”

Pubblicato il 19 maggio 2010 12:20 | Ultimo aggiornamento: 19 maggio 2010 13:27

«Respingiamo nel mondo più assoluto le posizioni assunte anche ad altissimo livello istituzionale e dall’opposizione rispetto al ruolo della commissione Bilancio: c’é l’articolo 81 della Costituzione che non va dimenticato e c’é una situazione economica per cui questo Parlamento non può legiferare in deficit altrimenti ripercorreremo le strade del passato che portano ad aumentare il debito pubblico. Questo lo diciamo a Fini e a Franceschini». E’ quanto ha affermato nell’Aula della Camera il capogruppo del Pd Fabrizio Cicchitto sostanzialmente replicando alla denuncia di “rischio paralisi” dell’attività legislativa lanciata ieri dal presidente della Camera Gianfranco Fini e dall’opposizione.

Si stavano discutendo le norme in favore dei lavoratori che assistono familiari gravemente disabili, su cui la commissione Bilancio non ha individuato le necessarie coperture finanziarie. E Cicchitto ha precisato: «Noi non diamo affatto l’immagine di un Parlamento che non lavora e che è incapace di andare avanti, o che è messo dal governo nella impossibilità di procedere», ricordando che dall’inizio della legislatura sono state approvate 21 proposte di legge, 8 in più rispetto alla scorsa legislatura.

Nell’iter di approvazione dei ddl sono stati approvati 1.719 emendamenti, il 26% dell’opposizione, quanto ai decreti il Parlamento ne ha modificato il testo nella quasi totalità dei casi con 1. 411 modifiche.