Camera, classifica attività deputati: Fd’I e Lega Nord in testa, M5S “pigri”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 gennaio 2014 15:52 | Ultimo aggiornamento: 13 gennaio 2014 15:52
Camera, classifica attività deputati: Fd'I e Lega Nord in testa, M5S "pigri"

Camera, classifica attività deputati: Fd’I e Lega Nord in testa, M5S “pigri” (LaPresse)

ROMA – Classifica dell’operosità dei deputati: oltre un terzo alla Camera è inattivo. Gabriella Cerami dell’Huffington Post è andata a controllare i profili dei deputati, uno per uno, alla voce “attività svolte”. Bene: su 630, ben 231 non hanno firmato neanche una proposta di legge.

Fra i parlamentari a “quota zero” ci sono il fondatore della Lega Nord Umberto Bossi, la “rottamata” del Pd, Rosy Bindi, il bersaniano Nico Stumpo, i renziani Simona Bonafè, Luca Lotti, Maria Elena Boschi, Chiara Braga.

Dall’altra parte non hanno mai presentato finora una proposta di legge i berlusconiani Michaela Biancofiore, Mara Carfagna, Raffaele Fitto, Francesco Paolo Sisto, Piero Longo.

Fra i centristi a zero attività parlamentare spiccano i nomi di Andrea Romano (Scelta Civica, molto presente in tv) e del re di Trento Lorenzo Dellai (Per l’Italia).

Lo stakanovista è Davide Caparini della Lega Nord, che dal 15 marzo al 7 gennaio ha presentato 77 proposte di legge, una ogni cinque giorni.

Sorprende invece il basso indice di “produttività” dei 106 deputati del Movimento 5 Stelle: 131 proposte di legge. Il più attivo è Andrea Colletti, 6 proposte di legge. Seguono: 20 grillini con 2 proposte, 31 con una sola, 39 a quota zero. Gli M5S si riscattano con le mozioni: 49, i primi. Ma le mozioni sono provvedimenti che genericamente “impegnano il governo a…”

Va detto che essere attivi non significa automaticamente dare un contributo positivo ai lavori parlamentari. Delle 77 proposte di legge di Caparini, molte erano state presentate durante la scorsa legislatura e sono state “riciclate” in quella attuale. La seconda classificata, con 43 proposte di legge, è l’ex ministro Michela Vittoria Brambilla che però si concentra esclusivamente sulla difesa degli animali e dell’ambiente.

Poi c’è il terzo, Gaetano Nastri di Fratelli d’Italia, 36 proposte fra le quali “la tutela e la valorizzazione del patrimonio storico, artistico, architettonico e ambientale del comune di Borgomanero” o “interventi in favore del distretto della rubinetteria del Cusio e della Valsesia”.

Quarto con 33 proposte di legge è Sandro Gozi del Pd, quasi tutte su amnistia e indulto. A quota 33 troviamo anche Edmondo Cirielli, Fratelli d’Italia (firmatario di una famosa legge “taglia-prescrizione”). Fra le sue proposte, l’istituzione del “Principato di Salerno. Con 32 proposte si piazza sesto Basilio Catanoso di Forza Italia, che chiede “l’Autorizzazione alla sepoltura delle salme dei Re d’Italia Vittorio Emanuele III e Umberto II nel Pantheon in Roma” o “il recupero e la salvaguardia dei limoneti caratteristici” oppure “disposizioni concernenti la disciplina della pesca dei pesci pelagici nonché in materia di titoli professionali marittimi”.

La classifica dei gruppi parlamentari più attivi, in base alle proposte di legge per deputato:

Numero deputati – Proposte di legge (proposte per deputato) – Mozioni

1. Fratelli d’Italia 9 – 87 (9,66) – 14
2. Lega Nord 20 – 178 (8,9) – 32
3. Gruppo Misto 23 – 134 (5,82) – 14
4. Forza Italia 67 – 247 (3,68) – 14
5. Per l’Italia 20 – 58 (2,9) – 17
6. Nuovo Centrodestra 29 – 81 (2,79) – 10
7. Partito democratico 293 – 764 (2,60) – 62
8. Sinistra ecologia e libertà 37 – 74 (2)- 38
9. Scelta Civica 26 – 48 (1,84) – 15
10. Movimento 5 Stelle 106 – 131 (1,23) – 49